Campagne in corso!

Scrivici_anim
26th ottobre 2017

100 Sindaci per il Commercio Equo

Parte da Osnago e da Tuttaunaltracosa una petizione a sostegno della Legge Nazionale per il Commercio Equo

A poco meno di un mese da Tuttaunaltracosa, Fiera Nazionale del Commercio Equo e Solidale tenutasi a Osnago (LC), sono già decine le Ammistrazioni e i Sindaci che hanno aderito alla raccolta firme a sostegno di una rapida approvazione della Legge nazionale sul Commercio Equo e Solidale. Un’occasione storica, importante per tutto il movimento e a tutela dei milioni di consumatori e produttori che grazie al Movimento del commercio equo ogni giorno possono scegliere di produrre e consumare in modo equo e responsabile.

L’iniziativa a sostegno della legge è nata da un convegno tenutosi durante Tuttaunaltracosa ed è fondamentale poichè per la prima volta normerà il settore con un Albo pubblico.

Scarica la petizione 100 Sindaci per il Commercio Equo Solidale

Le adesioni e le richieste di informazioni possono essere mandate a equosolidale@assobdm.it

Assobotteghe, Equogarantito e Fairtrade Italia ringraziano gli Amministratori locali che hanno già aderito.

(altro…)

26th ottobre 2017

100 Sindaci per il Commercio Equo

Parte da Osnago e da Tuttaunaltracosa una petizione a sostegno della Nazionale per il Commercio Equo

A poco meno di un mese da Tuttaunaltracosa, Fiera Nazionale del Commercio Equo e Solidale tenutasi a Osnago (LC), sono già decine le Ammistrazioni e i Sindaci che hanno aderito alla raccolta firme a sostegno di una rapida approvazione della Legge nazionale sul Commercio Equo e Solidale. Un’occasione storica, importante per tutto il movimento e a tutela dei milioni di consumatori e produttori che grazie al Movimento del commercio equo ogni giorno possono scegliere di consumare in modo equo e responsabile.

L’iniziativa a sostegno della legge è nata da un convegno tenutosi durante Tuttaunaltracosa ed è fondamentale poichè per la prima volta normerà il settore con un Albo pubblico.

Scarica la petizione e100 Sindaci per il Commercio Equo Solidale

Le adesioni e le richieste di informazioni possono essere mandate a equosolidale@assobmd.it

Assobotteghe, Equogarantito e Fairtrade Italia ringraziano gli Amministratori locali che hanno già aderito.

(altro…)

21st settembre 2017

Tuttaunaltracosa 2017

Comunicato stampa – Tuttaunaltracosa 2017

Fiera di Osnago (LC) ● 22 – 24 settembre 2017

XXXIII Festival nazionale del Commercio Equo e Solidale

E ora in Lombardia è TUTTAUNALTRACOSA!

Per l’autunno 2017 il Festival nazionale del Commercio Equo e Solidale torna presso quella Fiera di Osnago che l’aveva ospitata con eccezionale successo nel 2009. Per la sua ventitreesima edizione TUTTAUNALTRACOSA! ha infatti scelto di intervenire nel cuore della Lombardia, territorio che tuttora traina l’economia del Paese e che si sta rivelando più che mai strategico anche per il commercio equo e solidale. Non a caso, proprio la Regione Lombardia ha varato una legge a favore del settore e ha sostenuto (in collaborazione con Unioncamere) la realizzazione della manifestazione.

Nel weekend che congeda l’estate, la Brianza darà accesso a un mondo privo di barriere, attraverso gli eventi, gli incontri e soprattutto i prodotti e produttori del comparto più sano e sostenibile del commercio mondiale.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione delle Botteghe del Mondo (www.assobdm.it), che con centinaia di punti vendita sul territorio nazionale costituisce il più longevo e articolato network del comparto in Italia. Per questo alla Fiera di Osnago arriveranno aromi e sapori, colori e disegni, ritmi e immagini da ogni angolo della Terra: dai gioielli ai tessuti, dagli arredi ai giochi, dalle pietanze al vestiario, dai libri all’oggettistica… ce n’è davvero per tutti i gusti!

Esperienze e proposte di gente che viaggia per il mondo in cerca di risorse remote, pronte a collaborare con quelle nostrane in uno scambio vantaggioso per tutti. Il viaggio è proprio il tema focale dell’edizione 2017: esibito nel turismo responsabile, nelle immagini dei viaggi bidirezionali di progetti e prodotti, nelle tematiche dei dibattiti. Sullo sfondo delle crescenti chiusure odierne.

Da decenni, il commercio equo e solidale rende inutili le barriere commerciali e militari, generando reddito in Italia e all’estero senza bisogno di rapine e violenze, conducendo progetti di sviluppo reale senza beneficienze consolatorie. Evitando i clamori propagandistici, consente agli operatori del Sud del mondo di costruire benessere per la propria comunità e per le nostre; intanto fa circolare le storie, i progetti e i prodotti delle diverse parti del pianeta, sapendo che per “aiutarli a casa loro” basta avere chiaro che di casa, in fondo, ce n’è una sola comune.

Il valore di questo approccio è tanto più evidente nel clima disordinato e semplificatore della congiuntura odierna, come ha riconosciuto anche la Regione Lombardia, che sostiene il Festival attraverso risorse provenienti dalla recente Legge sul Commercio equo e solidale lombardo. Né si può dimenticare l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica concesso anni fa da Giorgio Napolitano a TUTTAUNALTRACOSA!, riconoscendo l’urgenza di una via alternativa alle dinamiche internazionali che hanno condotto alla crisi planetaria.

Base di questo approccio è la libertà di movimento, a partire dai più giovani delle varie comunità. Non a caso, nell’edizione lombarda si celebrano i dieci anni dall’esordio di Tuttounaltrocampo, laboratorio internazionale di formazione al commercio equo e solidale, rivolto a ragazzi e ragazze di tutto il mondo, coinvolti in un training di volontariato a tu per tu con i protagonisti del Festival a Osnago.

Produttori e volontari, bottegai e artisti, ma soprattutto cinquantamila visitatori da tutta la Lombardia e da ogni parte d’Italia: insieme daranno vita a tre giornate di TUTTAUNALTRACOSA!, con decine di stand aperti dalle 10:00 del mattino a notte.

L’arrivo della manifestazione a Osnago ha inoltre attivato l’economia solidale lombarda e i progetti di sostenibilità del territorio, presenti nel Festival sia con ampi network come Colomba (Cooperazione Lombardia) e RES (Rete di Economia Solidale) Lombardia, sia con una miriade di soggetti attivi nei diversi settori del sostenibile: workshop e dibattiti si succederanno lungo tutto l’arco delle tre giornate, con varie partecipazioni anche delle istituzioni pubbliche e filantropiche lombarde.

Altrettanto vitale è il palinsesto degli spettacoli e dei laboratori artistici, anche grazie all’eccezionale contributo di Contaminafro (www.contaminafro.com): il progetto di teatro, danza, musica e arti africane guidato dal coreografo camerunense Lazare Ohandja, che in Italia ha portato un’immagine per nulla folkloristica del mosaico in continua trasformazione delle culture d’Africa. Contaminafro non garantirà solo musica etnica di varia estrazione e spettacoli di danza africana, ma anche workshop sia per adulti sia per bambini, insieme a varie performance ad alto tasso di coinvolgimento.

Né mancheranno molte altre iniziative irresistibili, dal concerto il sabato sera della Babbutzi Orchestar ad alcuni flash mob su cui il riserbo per ora è d’obbligo.

Del resto il programma rimane assolutamente in divenire fino all’ultimo: molte iniziative si aggiungeranno o dettaglieranno nei prossimi giorni, con regolari aggiornamenti sul sito www.tuttaunaltracosa.it. E per chi ha proposte, richieste o suggerimenti le email dell’organizzazione sono a disposizione: organizzazione@tuttaunaltracosa.it e info@tuttaunaltracosa.it

L’importante è che ogni proposta sia sempre TUTTAUNALTRACOSA!

1st settembre 2017

AAA Posizione aperta per CEO in WFTO

A chance to change lives… WFTO Chief Executive.

The World Fair Trade Organization has announced that it has opened a search for a new Chief Executive. This is a once in a life time opportunity to make a demonstrable difference in the lives of millions of economically marginalised people around the globe.

The WFTO seeks a dynamic, energetic, visionary leader with significant administrative, marketing and nonprofit or association management experience.  The position requires a strong commitment to Fair Trade as a strategy to reduce poverty and promote sustainable development. Fluency in written and spoken English is essential. Preference will be given to candidates with work experience in the Global South and a working knowledge of Spanish.

The Chief Executive needs to reside in the Netherlands and will work out of the WFTO Global office in that country. Preference will be given to candidates currently able to legally work in the Netherlands.

The salary for this job in no way reflects the importance or challenge of the role, but the real rewards will be immense.

Letters of application and a full resume (CV) should be sent to WFTO Personnel Task Force chair Bob Chase at bob.chase@serrv.org no later than September 15, 2017.

Please share this announcement with individuals, organizations and networks that can assist us in locating qualified candidates for the Chief Executive position.

___________________________________________

World Fair Trade Organization, Global Office, Godfried Bomansstraat 8-3, 4103 WR Culemborg , The Netherlands  
T +31 (0)345 536487    |   info@wfto.com  |   www.wfto.com   |   Skype wfto.communication

 

1st settembre 2017

E ora MILANO è TUTTAUNALTRACOSA!

 

Comunicato stampa – Tuttaunaltracosa 2017

Milano, Castello Sforzesco ● 22 – 24 settembre 2017

XXXIII Festival nazionale del Commercio Equo e Solidale

E ora MILANO è TUTTAUNALTRACOSA!

La rinascita di Milano continua, e le Botteghe del Mondo sono in prima linea: l’edizione 2017 del Festival nazionale del Commercio Equo e Solidale andrà in scena nientemeno che al Castello Sforzesco! Per la sua ventitreesima edizione TUTTAUNALTRACOSA! ha infatti scelto di intervenire nella capitale economica del Paese, trasformando un antico simbolo di potere nell’avamposto di strategie collaborative e solidali.

Nel weekend che congeda l’estate, la piazza che accolse Expo Gate darà accesso a un mondo privo di barriere, attraverso gli eventi, gli incontri e soprattutto i prodotti e produttori del settore più sano e sostenibile del commercio mondiale.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione delle Botteghe del Mondo (www.assobdm.it), che con centinaia di punti vendita sul territorio nazionale costituisce il più longevo e articolato network del comparto in Italia. Per questo in Piazza Castello arriveranno aromi e sapori, colori e disegni, ritmi e immagini da ogni angolo della Terra: dai gioielli ai tessuti, dagli arredi ai giochi, dalle pietanze al vestiario, dai libri all’oggettistica… ce n’è davvero per tutti i gusti!

Esperienze e proposte di gente che viaggia per il mondo in cerca di risorse remote, pronte a collaborare con quelle nostrane in uno scambio vantaggioso per tutti. Il viaggio è proprio il tema focale dell’edizione 2017: esibito nel turismo responsabile, nelle immagini dei viaggi bidirezionali di progetti e prodotti, nelle tematiche dei dibattiti. Sullo sfondo delle crescenti chiusure odierne.

Da decenni, il commercio equo e solidale rende inutili le barriere commerciali e militari, generando reddito in Italia e all’estero senza bisogno di rapine e violenze, conducendo progetti di sviluppo reale senza beneficienze consolatorie. Evitando i clamori propagandistici, consente agli operatori del Sud del mondo di costruire benessere per la propria comunità e per le nostre; intanto fa circolare le storie, i progetti e i prodotti delle diverse parti del pianeta, sapendo che per “aiutarli a casa loro” basta avere chiaro che di casa, in fondo, ce n’è una sola comune.

Il valore di questo approccio è tanto più evidente nel clima disordinato e semplificatore della congiuntura odierna, come ha riconosciuto anche la Regione Lombardia, che sostiene il Festival attraverso risorse provenienti dalla recente Legge sul Commercio equo e solidale lombardo. Né si può dimenticare l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica concesso anni fa da Giorgio Napolitano a TUTTAUNALTRACOSA!, riconoscendo l’urgenza di una via alternativa alle dinamiche internazionali che hanno condotto alla crisi planetaria.

Base di questo approccio è la libertà di movimento, a partire dai più giovani delle varie comunità. Non a caso, a Milano si celebrano i dieci anni dall’esordio di Tuttounaltrocampo, laboratorio internazionale di formazione al commercio equo e solidale, rivolto a ragazzi e ragazze di tutto il mondo, coinvolti in un training di volontariato a tu per tu con i protagonisti del Festival in Piazza Castello.

Produttori e volontari, bottegai e artisti, ma soprattutto cinquantamila visitatori dalla metropoli meneghina e da ogni parte d’Italia: insieme daranno vita a tre giornate di TUTTAUNALTRACOSA!, con decine di stand aperti dalle 10:00 del mattino a notte.

L’arrivo della manifestazione a Milano ha inoltre attivato l’economia solidale lombarda e i progetti di sostenibilità del territorio, presenti nel Festival sia con ampi network come Colomba (Cooperazione Lombardia) e RES (Rete di Economia Solidale) Lombardia, sia con una miriade di soggetti attivi nei diversi settori del sostenibile: workshop e dibattiti si succederanno lungo tutto l’arco delle tre giornate, con varie partecipazioni anche delle istituzioni pubbliche e filantropiche lombarde.

Altrettanto vitale è il palinsesto degli spettacoli e dei laboratori artistici, anche grazie all’eccezionale contributo di Contaminafro (www.contaminafro.com): il progetto di teatro, danza, musica e arti africane guidato dal coreografo camerunense Lazare Ohandja, che a Milano ha portato un’immagine per nulla folkloristica del mosaico in continua trasformazione delle culture d’Africa. Contaminafro non garantirà solo musica etnica di varia estrazione e spettacoli di danza africana, ma anche workshop sia per adulti sia per bambini, insieme a varie performance ad alto tasso di coinvolgimento. Per finire – nel bel mezzo della Fashion Week – con una sfilata di moda, con decine di stilisti e indossatrici da Francia e Camerun.

Né mancheranno molte altre iniziative irresistibili, dal concerto il sabato sera della Babbutzi Orchestar ad alcuni flash mob su cui il riserbo per ora è d’obbligo.

Del resto il programma è ancora assolutamente in divenire: molte iniziative si aggiungeranno o dettaglieranno nelle prossime settimane, con regolari aggiornamenti sul sito www.tuttaunaltracosa.it. E per chi ha proposte, richieste o suggerimenti le email dell’organizzazione sono a disposizione: organizzazione@tuttaunaltracosa.it e info@tuttaunaltracosa.it

L’importante è che ogni proposta sia sempre TUTTAUNALTRACOSA!


SCARICA IL COMUNICATO IN FORMATO .PDF

Powered by LibLab