Campagne in corso!

Iscriviti alla nostra Newsletter!

* = campo richiesto!
Scrivici_anim

STOP TTIP con Assobotteghe

TPP-protest-train-and-big-banner-1024x576

L’Associazione Botteghe del Mondo aderisce alla campagna STOP TTIP, contro il nuovo programma di accordi tra lobby economiche, governi e poteri forti di Stati Uniti e Unione Europea che punta a modificare standard di sicurezza e di qualità di aspetti sostanziali della vita di tutti i cittadini: l’alimentazione, l’istruzione e la cultura, i servizi sanitari, i servizi sociali, le tutele e la sicurezza sul lavoro

TTIP sta per Transatlantic Trade and Investment Partnership, ovvero il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti d’America attualmente oggetto di negoziati volutamente segreti. Ma cosè precisamente? Un ennesimo negoziato sul libero commercio? No, peggio!

 

Con questo nuovo programma di accordi, avviato nel 2013 e che dovrebbe concludersi nel 2014, lobby economiche, governi e poteri forti, tra Stati Uniti e Unione Europea, mirano ad intaccare ulteriormente quello che rimane dei diritti del lavoro, della persona, dell’ambiente e di cittadinanza dopo anni di crisi economica e finanziaria.

 

Il piano di accordi intende intervenire e modificare non le barriere tariffarie bensi altri tipi di barriere, come ad esempio gli standard di sicurezza e di qualità di aspetti sostanziali della vita di tutti i cittadini: l’alimentazione, l’istruzione e la cultura, i servizi sanitari, i servizi sociali, le tutele e la sicurezza sul lavoro.

 

A fare le spese di questo processo di mercificazione di servizi pubblici e di beni comuni saranno i cittadini e l’ambiente, mentre i principali beneficiari saranno gli investitori, che vedranno tutelati i propri diritti da un organismo di risoluzione delle controversie, e la proprietà privata.

 

“Qualsiasi regolamentazione pubblica che tuteli i diritti sociali, economici ed ambientali, con la scusa della tutela della competizione e degli investimenti, rischierà di soccombere dinanzi alle esigenze delle aziende e dei mercati, tutelate da sentenze che saranno a tutti gli effetti inappellabili.” Questo si legge nel documento della piattaforma italiana della campagna STOP TTIP, lanciata a febbraio 2014 per coordinare le organizzazioni, reti, realtà e territori che si oppongono all’approvazione del Trattato di Partenariato Transatlantico su commercio e Investimenti (TTIP).

 

La Fondazione Culturale Responsabilità Etica è tra i promotori della campagna insieme a numerose organizzazioni della società civile italiana, tra cui l’Associazione Botteghe Del Mondo.

Informazioni, aggiornamenti e documenti si trovano sul sito della campagna STOP TTIP e tutte le news sono sulla pagina facebook Stop TTIP-Italia.

Powered by LibLab