Campagne in corso!

Scrivici_anim
4th Settembre 2020

Tuttaunaltracosa: la cartolina

Scarica la cartolina dell’evento 2020! (altro…)

4th Settembre 2020

Tuttaunaltracosa: i banner 2020

Scarica i banner dell’evento

(altro…)

31st Luglio 2018

Lettera agli Europarlamentari

L’Associazione Botteghe del Mondo risponde al nuovo appello lanciato dalla campagna StopTTIP ed invita tutti i propri volontari ed attivisti a fare altrettanto.

 

Nella più totale assenza di trasparenza e forzando il bilanciamento di poteri tra le istituzioni europee, il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker ha rilanciato le trattative per il TTIP con Donald Trump. 

L’intenzione di Bruxelles è nominare un ristretto gruppo di tecnici che avvii il negoziato con la controparte statunitense. L’obiettivo è discutere dell’abbattimento di dazi e regole su una vasta gamma di settori: dall’agricoltura all’energia, dai farmaci alla chimica. La Campagna Stop TTIP Italia condanna fermamente questo gesto antidemocratico, che non tiene conto della contrarietà espressa da più di 3,5 milioni di cittadini europei, dei numerosi richiami alla trasparenza che negli ultimi anni il Mediatore europeo (Ombudsman) ha mosso alla Commissione e alle proteste fiorite in tutti gli Stati membri. 

 

Le forze politiche che siedono nel Parlamento Europeo devono immediatamente prendere la parola e fermare questa corsa verso una pericolosa apertura dei mercati, ricercata senza alcun mandato da parte dei governi nazionali.

Per questo oggi la Campagna Stop TTIP invita tutte e tutti i cittadini italiani e le organizzazioni della società civile a sollecitare gli europarlamentari italiani a difendere l’interesse pubblico e a far valere la loro posizione di rappresentanti dell’Italia in Europa.

 

Ecco la lettera che invitiamo a inviare: per la lista dei contatti email degli europarlamentari CLICCA QUI

 


LETTERA AGLI EUROPARLAMENTARI

Oggetto: Fermare il TTIP Zombie di Juncker e Trump

 
Gentile Europarlamentare
Come associazioni, sindacati e comitati della Campagna Stop TTIP Italia diciamo NO ad ogni forma di TTIP mascherato, il cui negoziato è stato riavviato dopo l’incontro del presidente Junker con Trump
La nostra prima analisi – che potrete trovare qui https://bit.ly/2v8LGuz – evidenzia i rischi di un negoziato ancora meno trasparente del TTIP, che mette chiaramente sul tavolo standard, regole e diritti essenziali come il cibo e i farmaci, e li affida a un non meglio precisato “comitato di esperti”, senza alcun mandato negoziale espresso dai Governi con un processo su cui nemmeno il Parlamento europeo sembra avere esplicito potere d’indirizzo e controllo.
Le Elezioni europee convocate per il Maggio 2019 saranno, per noi, occasione per verificare il vostro impegno a difesa dei nostri diritti, di quelli dei nostri territori e del nostro futuro.
Vi chiediamo di stringere la Commissione nei suoi limiti definiti dai Trattati e di fermare il TTIP Zombie di Juncker e Trump come vi hanno chiesto più di 3,5 milioni di cittadini europei e 75 mila vostri elettori.
 
26th Ottobre 2017

100 Sindaci per il Commercio Equo

Parte da Osnago e da Tuttaunaltracosa una petizione a sostegno della Nazionale per il Commercio Equo

A poco meno di un mese da Tuttaunaltracosa, Fiera Nazionale del Commercio Equo e Solidale tenutasi a Osnago (LC), sono già decine le Ammistrazioni e i Sindaci che hanno aderito alla raccolta firme a sostegno di una rapida approvazione della Legge nazionale sul Commercio Equo e Solidale. Un’occasione storica, importante per tutto il movimento e a tutela dei milioni di consumatori e produttori che grazie al Movimento del commercio equo ogni giorno possono scegliere di consumare in modo equo e responsabile.

L’iniziativa a sostegno della legge è nata da un convegno tenutosi durante Tuttaunaltracosa ed è fondamentale poichè per la prima volta normerà il settore con un Albo pubblico.

Scarica la petizione e100 Sindaci per il Commercio Equo Solidale

Le adesioni e le richieste di informazioni possono essere mandate a equosolidale@assobmd.it

Assobotteghe, Equogarantito e Fairtrade Italia ringraziano gli Amministratori locali che hanno già aderito.

(altro…)

23rd Giugno 2015

Una terra, una famiglia umana. A Roma la marcia contro il cambiamento climatico

Italian-Flier-for-March-rotated

Domenica 28 giugno alle ore 9,00 a Piazza Farnese si riuniranno cattolici, comunità cristiane e di altre fedi, ambientalisti e persone di buona volontà per la Marcia “Una terra. Una famiglia umana”, organizzata da FOCSIV – Volontari nel mondo su proposta della Campagna interreligiosa contro i cambiamenti climatici OurVoices, un progetto di GreenFaith e Conservation Foundation. Anche Assobotteghe aderisce all’iniziativa.

 

Alla Marcia, che arriverà a Piazza San Pietro per l’Angelus, stanno aderendo gruppi cattolici, interreligiosi, della società civile e numerose organizzazioni ambientaliste come WWF, Greenpeace, Legambiente ed ha ricevuto il supporto della Coalizione Italiana per il Clima, che riunisce le maggiori organizzazioni italiane ambientaliste, sindacati, associazioni contadine ed altre, e della comunità online di advocacy Avaaz.

 

La marcia intende salutare Papa Francesco per l’Enciclica “Laudato si’ sulla cura della casa comune”, dedicata all’ecologia, ed appellarsi ai leader mondiali affinché adottino misure concrete contro il cambiamento climatico, in previsione della Conferenza di Parigi COP 21.

 

I partecipanti, che partiranno alle 10 da Piazza Farnese, saranno guidati da rappresentanti delle diverse comunità e confessioni religiose. Ci saranno aquiloni, simboli ed altre opere d’arte pubblica disegnate da artisti italiani e stranieri che hanno svolto un ruolo importante nella People’s Climate March di New York dello scorso settembre. La marcia sarà animata da cori, musicisti e da un gruppo musicale. Giunti a piazza San Pietro, i partecipanti innalzeranno cartelli a forma di foglie che trasformeranno la piazza in un mare verde. A mezzogiorno si terranno in tutto il mondo eventi a sostegno della marcia, promossi da Ourvoices e dai partner dell’iniziativa.

Powered by LibLab