Campagne in corso!

Scrivici_anim

Ad Arezzo il Commercio Equo diventa grande!

Ora il commercio equo e solidale è… Tuttaunaltrastoria!

Il commercio equo e solidale in Italia diventa maggiorenne!

Venerdì 28 settembre ad Arezzo si apre infatti la diciottesima edizione di TUTTAUNALTRACOSA, fiera nazionale che negli anni ha attraversato tutta la penisola, promuovendo pratiche e prodotti di un settore capace di proporre alternative concrete agli equilibri economici attualmente in crisi.

A organizzare l’evento è, come sempre, l’Associazione Botteghe del Mondo (www.assobdm.it), centro di coordinamento per una variegata rete di centinaia di negozi, produttori e importatori, i quali mostreranno in Fiera quella inesauribile carica di solidarietà e creatività che negli anni ha ricevuto significativi riconoscimenti ufficiali (tra cui quelli della Presidenza della Repubblica e della Presidenza del Consiglio dei Ministri). Il tributo più prezioso arriva peraltro dal pubblico, che segue TUTTAUNALTRACOSA dal 1993 nei suoi spostamenti, raggiungendo ormai le 50.000 presenze nelle tre giornate della manifestazione.

Nel 2012 ci sono le condizioni per un nuovo record di visitatori, data la posizione strategica della sede prescelta: itinerante per vocazione, la Fiera ha deciso di festeggiare il diciottesimo compleanno ad Arezzo. A metà strada tra Nord e Sud, la città toscana agevola la partecipazione di operatori da tutta Italia, invitandoli a condividere quelle storie di lavoro ed esperienze di vita che costituiscono il vero patrimonio del commercio equo e solidale.

Proprio le storie saranno il filo conduttore dell’edizione 2012, come spiega Mirco Marelli, presidente di Assobotteghe: “Vogliamo far emergere le storie dei produttori del Sud del Mondo (a partire da quelli presenti in fiera), le storie dei progetti coraggiosi che andremo a presentare, le storie delle eccellenze e delle peculiarità dei territori coinvolti”.

Il primo territorio chiamato in causa è quell’aretino che ospita TUTTAUNALTRACOSA 2012 e che si trova al centro del vivace sistema di solidarietà toscano, forte di numerose Botteghe del Mondo, che riuniscono oltre 8000 soci, 800 volontari attivi e 50 soci lavoratori, con un fatturato superiore ai 4 milioni di euro. Una realtà matura che accoglie egregiamente le tre giornate di riflessioni e scambi concentrate nel centralissimo parcheggio Eden: un palcoscenico di esperienze e proposte capaci di prospettare un futuro immediato più sostenibile, avviando subito tuttaunaltrastoria.

Lo scopo di TUTTAUNALTRACOSA non è del resto solo quello di commercializzare prodotti provenienti da tutto il mondo; l’obiettivo più rilevante è piuttosto quello di diffondere idee, informazioni e aggiornamenti sugli sviluppi dei progetti del commercio equo e solidale.

Per questo il programma non si accontenta dei cento stand di artigianato multiforme e multicolore in arrivo da tutto il mondo, né dei mille sapori e profumi che giungono tanto da terre esotiche quanto dal suolo toscano. In questo quadro si susseguiranno infatti momenti di formazione e approfondimento: laboratori e workshop, dibattiti e convegni, mostre e spettacoli.

Tuttaunaltracosa

Si comincia addirittura prima dell’inaugurazione ufficiale: la settimana precedente si terrà infatti la sesta edizione del Campo Internazionale del Commercio Equo e Solidale, in cui 30 ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo si incontreranno per sviluppare temi come la relazione Nord-Sud, la globalizzazione e i cambiamenti climatici.

Tra le anticipazioni va ricordata anche la mostra interattiva “Io Viaggio Equo e Solidale”, che il Cies e Oxfam Italia inaugurano il 26 settembre nel Museo Archeologico Nazionale Mecenate, a pochissima distanza dal parcheggio Eden: si tratta di un gioco di ruolo per ragazzi tra i nove e i tredici anni sui meccanismi del commercio equo e solidale. Nelle tre giornate della manifestazione principale, ci saranno peraltro diversi altri momenti dedicati ai più piccoli: dai laboratori creativi con la sabbia dei deserti africani ai giochi sostenibili al 100%.

Nei dibattiti domineranno invece i temi chiave del presente – pace ed economia – affrontati però secondo l’approccio unico del commercio equo e solidale, spesso con la partecipazione di produttori stranieri. Né mancheranno atti concreti di solidarietà vicinissimi al presente.

In particolare TUTTAUNALTRACOSA contribuirà alla ripresa delle tre Botteghe del Mondo dell’Emilia Romagna, rase al suolo dal recente terremoto: lo strumento saranno le vendite solidali di prodotti alimentari emiliani e romagnoli, nonché di alcuni pezzi di artigianato salvati dalla distruzione. All’iniziativa parteciperà anche la bottega aquilana del Sicomoro, che in una precedente edizione aveva trovato alleati preziosi per il progetto di ricostruzione in bioedilizia della propria sede storica, annientata dal sisma abruzzese: allora era stata realizzata una massiccia azione di comunicazione e raccolta fondi, partita da TUTTAUNALTRACOSA e poi cresciuta con ottimi risultati. L’augurio è che un analogo successo sostenga ora la rinascita delle botteghe emiliane e romagnole.

Sempre per celebrare la possibilità di un futuro più sereno e vitale, Assobotteghe ha poi organizzato nella giornata inaugurale di venerdì 28 settembre un evento molto particolare, che mostra quanto sia facile e stimolante tradurre i principi del commercio equo e solidale nella quotidianità. L’esempio sono le mille opportunità di realizzare matrimoni solidali, arricchendo uno dei più tradizionali momenti di gioia con inediti valori etici e solidarietà nei risultati, originalità di stili e genuinità di vissuto. Durante un aperitivo equo e solidale, gli sposi scopriranno un universo completo di servizi e prodotti per costruire una festa nuziale assolutamente unica: gioielli, foto, bomboniere, abiti, viaggi, video… e tutto il resto delle infinite necessità di una giornata che ha molto bisogno di sostenibilità.

In realtà il calendario delle iniziative – tutte rigorosamente gratuite – è ancora più fitto: per tutto il weekend dal 28 al 30 settembre, dalle 9 del mattino fino a tarda sera (il venerdì e il sabato si tira mezzanotte!) ne succederanno davvero di tutti i colori nel parcheggio Eden di Arezzo.

Il modo migliore per scoprire il programma dettagliato è… viverlo direttamente in Fiera. Ma nel frattempo può valere la pena di consultare gli aggiornamenti sul sito www.tuttaunaltracosa.it

Rassegna stampa

Scarica il comunicato stampa in formato PDF o Word


 

Per richieste, chiarimenti e informazioni è a disposizione l’Ufficio Stampa a cura di LibLab.

Ufficio Stampa: LibLab srl – viale Monza 8, Milano
InfoTel: (+39)342.0511282
E-mail: stampa@liblab.org

Powered by LibLab