Campagne in corso!

Scrivici_anim

Il carnevale di Assobotteghe. A Venezia apre una nuova bottega del mondo

VeneziaSi chiama “Le spezie di Al-bunduqiyya” e vuole essere uno spazio slow, figlio e cittadino del mondo, in cui saranno ospitati principalmente i prodotti nati da fragili progetti di cooperazione locale, nazionale e internazionale. Il progetto, coordinato dalla cooperativa il Filò, è realizzato in collaborazione con diverse realtà territoriali e nazionali, tra cui l’Associazione Botteghe del Mondo

A Venezia nasce la bottega del mondo “Le spezie di Al-bunduqiyya”, un nuovo spazio dedicato ai colori e ai sapori del commercio equo e solidale. Questo venerdì, 8 febbraio, dalle 18, l’appuntamento è in Campiello dello Spezier 2038, nel sestiere di Santa Croce, per un aperitivo equo e solidale d’inaugurazione a cui interverrà anche l’assessore al Commercio del Comune di Venezia Carla Rei.

“Le spezie di Al-bunduqiyya” nasce da un progetto coordinato dalla cooperativa il Filò e realizzato in collaborazione con diverse realtà territoriali e nazionali, tra cui l’Associazione Botteghe del Mondo. Dopo la partecipazione al festival CarneValanga, Assobotteghe promuove così un nuovo appuntamento equo e solidale nella settimana del Carnevale di Venezia.

Al-bunduqiyya è il nome proprio di Venezia in arabo: il capoluogo veneto è l’unica città europea ad averne uno. Un nome che nasce nel X secolo e che significa “diverso”, in particolare nell’accezione di mescolanza di persone e provenienze. La nuova bottega del mondo “Le spezie di Al-bunduqiyya” vuole recuperare quell’antica identità della città: lontana dalla frenesia del turismo di massa, vuole essere uno spazio slow, figlio e cittadino del mondo.

Ad essere ospitati in bottega saranno allora principalmente i prodotti nati da fragili progetti di cooperazione locale, nazionale e internazionale, che difficilmente trovano spazio altrove. Sono prodotti realizzati nei campi profughi della Palestina, nelle realtà che operano nel carcere, nei villaggi rurali del sud del mondo, nelle aziende biologiche e agricole locali, nell’immaginario spazio creativo di giovani in cerca di lavoro.

Oltre all’Associazione Botteghe del Mondo, le altre realtà che – con il coordinamento della cooperativa il Filò – compongono il progetto sono: AEres – Venezia per l’altraeconomia, l’ONG Vento di Terra e le cooperative Rio Terà dei Pensieri e El Tamiso.

Powered by LibLab